Cassazione Sentenza 36350: le motivazioni della condanna di Moggi, il suo “esercizio smodato del potere”, ma qualcuno fingerà di non capire

RUDI

“Più che di potere si deve parlare di uno strapotere esteso anche agli ambienti giornalistici ed ai media televisivi che lo osannavano come una vera e propria autorità assoluta”: lo scrive la Corte di Cassazione nelle motivazioni della sentenza su Calciopoli, certificando in via definitiva la “irruenta forza di penetrazione anche in ambito federale” esercitata dall’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi.
Per la Suprema Corte, Lucky Luciano è stato il “principe indiscusso” del processo concluso lo scorso 23 marzo con la prescrizione di gran parte dei reati per lo stesso Moggi e per altri imputati, e “l’ideatore di un sistema illecito di condizionamento delle gare del campionato 2004-2005 (e non solo di esse)”.
Per i giudici, Moggi ha commesso sia il reato di associazione per delinquere, sia la frode sportiva “in favore della società di appartenenza (la Juventus)”, ricavandone evidenti “vantaggi personali in termini di accrescimento del potere (già…

View original post 181 altre parole

Annunci

One thought on “Cassazione Sentenza 36350: le motivazioni della condanna di Moggi, il suo “esercizio smodato del potere”, ma qualcuno fingerà di non capire

  1. Dave Brick Pinza ha detto:

    Eravamo ugualmente i più forti, in finale mondiale del 2006 c’erano in campo 8 juventini…… abbiamo pagato la sete di potere di un mafioso….. e abbiamo pagato il debito, un anno di B mi sembra più che sufficiente…. 🙂
    PS ma è vero che nel ’22 l’Inter arrivò ultima in campionato ma con accordi e macchinazioni rimase in A??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...