Note a margine

2015-08-14_10.00.46[1]

Cammino per le vie della città e guardo le vetrine delle librerie e vedo la faccia di Hemingway e penso a quando accadde, un giorno come un altro, che si sentì stufo di Cuba, del mojito, della Spagna, delle guerre, della pesca, delle corride, dei sigari, della pipa, della macchina per scrivere, della sua barba bianca e della sua pancia tesa, e si sparò. E fu come abbassare le serrande.

Nick Damone

Quindi vado in vacanza.
Vado in vacanza in maniera assolutamente inedita.
Senza moglie, solo con i figli.
Attraversando l’Italia in macchina, per arrivare fino in fondo e cercare un mare che mi faccia ancora vibrare.
A prescindere da tutto, sarà strano e probabilmente sarà un anticipo di quello che succederà l’anno prossimo, ricominciare tutto da capo, sperare finalmente di avere un pò di serenità.
Si potrebbe anche dire che qualche presupposto in più del solito c’è, esiste.
Ma datemi retta, quando ci si scotta in questa maniera e il tuo corpo è una geografia di ustioni di terzo grado, fai persino fatica a pensare di avere ancora delle speranze.
Per intanto ho la barba e i capelli corti, questo mi soddisfa.
Mi rigiro tra le mani l’ultimo Toscano della scatola e pregusto il momento in cui andrò dal tabacco di fiducia per fare un pò di scorta da portare via.
La casa non sarà proprio sul mare, saremo a cinque minuti da mio fratello e questo mi soddisfa ancora di più.
Non facciamo una nuotata vera assieme da.
Troppo.
Sarà un viaggio lunghissimo e avrò modo di capire meglio i ragazzi, molto più probabilmente li lascerò in un autogrill sulla A1.
Tanto nemmeno si accorgeranno e continueranno a litigare.
Bambini.

La cosa però che mi preme dire è che in fondo, considerato tutto quello che è successo, abbiamo svoltato.
Perchè l’inverno sta arrivando.

Annunci

42 thoughts on “Note a margine

  1. 321Clic ha detto:

    Le ustioni si possono curare, anche quelle di terzo grado. Ci vuole calma, tempo e una certa dose di quella cosa con la A maiuscola, ma si può.
    L’inverno sta arrivando, bè io spero non arrivi solo lui.

  2. zoon ha detto:

    ferite profonde, mio uomo. profondissime, da leccarsi fino alla fine dei propri giorni. che disastro l’umanità…

    fai buon riposo, uomo, che sia un bellissimo sprofondare nella bellezza

  3. colpoditacco ha detto:

    La frase conclusiva fa tanto John Snow… caro metalupo 😀😀

  4. Dovesei ha detto:

    Un grande grande “strucón”.
    Hai già svoltato e andrà tutto (quasi sempre) bene.
    Il desiderio di mollare i bambini da qualche parte, o di fuggire a gambe levate tu quando saranno più grandi, non è un problema ma una costante, moglie/marito presenti o meno.
    Baci.

  5. U.A. ha detto:

    Ciccio, è più probabile che ti abbandonino loro, legato ad un guardrail sulla A1…. E poi l’inverno è la tua stagione….Goditi vacanze e mare!!!!U.A.

  6. rO ha detto:

    Buon viaggio! Io da qualche giorno ho un eritema: metti la crema! Non ti fidare!

  7. ladonnaignota ha detto:

    per le ustioni interne cerco di non pronunciarmi. evito il “sole” e tutto ciò che ne consegue da un po’ di tempo. sarà per questo che voglio solo l’inverno.
    è che il mio terreno è più da canyon scavati tra un polmone e l’altro, non so se mi spiego. non dolore da ustione, solo vuoto che magari si cerca di riempire con calma e pazienza. che è la pazienza, sul serio, a fare la differenza.

    buon qualcosa, ovunque tu sia.

  8. Caroline Kiig ha detto:

    Magari una svolta, una buona volta.
    La mia vita è come la A26, almeno fino ad Ovada.
    L’unica cosa che si rischia sono i colpi di sonno.
    Metabbraccio, Lupo.

  9. Dave Brick Pinza ha detto:

    Io mi ritrovo con l’amore ma senza i figli, si stanno allontanando sempre di più….

  10. cristinadellamore ha detto:

    Al mare? Pericoloso: ciò che è morto non muoia mai.
    Grazie per il following, ricambio

  11. love2lie ha detto:

    E hai (ancora?) i capelli. Poteva andare molto peggio.

  12. cristinadellamore ha detto:

    Sei stato nominato: vieni a vedere di cosa si tratta (o già lo sai?)

    • metalupo ha detto:

      Grazie Cri sei stata gentile a nominarmi nella lista blogger, però praticamente mai partecipo a queste iniziative.
      Fondamentalmente è brutto carattere.

  13. Bulut ha detto:

    Ma datemi retta, quando ci si scotta in questa maniera e il tuo corpo è una geografia di ustioni di terzo grado, fai persino fatica a pensare di avere ancora delle speranze.

    Ti capisco ma sorrido, perche’ il tempo rimargina tutto. Ha rimarginato pure le mie ferite (o almeno pare). O forse ho solo abbassato le mie aspettative? O alla fine ho deciso di fregarmene? Boh. L’importante e’ rimanere persone ragionevoli e non farsi la guerra sui figli. E’ difficile, ma e’ l’unica via possibile.

    Mi fa tenerezza quello che dici sui tuoi figli, ti chiederei quanto hanno etc, anche i miei litigano (ma si vogliono anche bene, va’… pero’ litigano eccome!) e non oso immaginare un viaggio in macchina con loro così lungo quanto attraversare l’Italia… per viaggi brevi, basta un po’ di buona musica!

    Probabilmente sarai gia’ rientrato. Spero tu abbia avuto buone vacanze!

    • metalupo ha detto:

      Ottime vacanze grazie, abbiamo comunque deciso di fermarci a dormire a metá sia all’andata che al ritorno.
      Davvero troppo lunga.
      Hanno 11 e 7 due maschi.
      Ti lascio immaginare.
      Si vogliono bene ma sono sempre sotto per qualsiasi cosa.
      Però è andata e sono contento.

  14. cristinadellamore ha detto:

    Ciao.
    Lei mi ha pregato di ringraziarti; per adesso non se la sente di approfondire quello che hai detto, magari più avanti si metterà in contatto con te.
    E comunque il suo inverno ormai è finito, per fortuna, anche se qualche notte si sveglia ancora urlando. Ma per fortuna ci sono io

  15. maromeoma ha detto:

    per il resto non saprei…per lo meno, rispetto per gli ernestgiordano, padroni del tutto

  16. maromeoma ha detto:

    giordano, il tacc

  17. maromeoma ha detto:

    il bue che corna l’asinu

  18. maromeoma ha detto:

    tanghiamo ‘na sera de quest?

  19. Bulut ha detto:

    Domanda stupida: perche’ ti piace l’inverno? (e’ solo una curiosità)

    • metalupo ha detto:

      È il freddo, la neve, il ghiaccio che scricchiola sotto gli scarponi, l’odore di legna che brucia, la nebbia dura che copre e attutisce tutto.
      Io ci sono nato in mezzo.
      Forse per questo.

  20. diamanta ha detto:

    “… quando ci si scotta in questa maniera e il tuo corpo è una geografia di ustioni di terzo grado, fai persino fatica a pensare di avere ancora delle speranze.”

    Conosci qualcuno senza ustioni? No vero, non ne conosci. Ma scometto che conosci un sacco di “ustionati” relegati immobili su un letto incapaci mentalmente di muoveri. Apparentemente vivi, sono morti emotivamente e cerbralmente (checchèdicano cuore e cvervello viaggiano insieme)

    Tu invece sei cammino. Questa è molto più che speranza, questa è certezza, perchè non sai mai nel cammino chi trovi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...