Slamdunk (basta poco)

Domenica 18.03.2012 – 17:15

Andrea viene avanti sicuro, lo sguardo alto, attento.
Massimo mi caccia l’ennesima gomitata, puro mestiere, Orlando a sinistra, Roberto a destra, lui è il più tosto.
Davide, ha 22 anni e vola sul campo con grazia leggera, movimenti fluidi, oggi è in squadra con me, per fortuna.
Andrea in lunetta, occhiata veloce, si alza e finta il tiro in sospensione, spingo su Massimo che abbocca e risponde con la spalla, faccio un mezzo giro e lui si sbilancia.
Andrea scarica al centro mentre Roberto emette un gemito soffocato per la beffa.
Ho la palla a spicchi tra le mani sudate.
Roberto tenta un recupero, alza le braccia, lo sa già che è inutile, non da quel punto dell’area.
Fletto le ginocchia al massimo.
Salto in mezzo a una selva di braccia.
Schiaccio a due mani e mi appendo al ferro, in faccia a tutto e tutti.

L’attimo è congelato, forse per sempre, respiri, gocce di sudore.
Andrea viene da me e picchia due cinque altissimi, come lui.
Sorrido, basta poco per sentirsi vivi.
Ancora.

 

Annunci

3 thoughts on “Slamdunk (basta poco)

  1. shesnotamerican ha detto:

    Quant’è bello il Basket.
    Altro che la Pallavolo. L’ho sempre odiata.

  2. metalupo ha detto:

    Mi fa un pò male dappertutto, oggi.
    Ma sì, il basket è una goduria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...